POLITICA ETICA

POLITICA ETICA GIORNALIERA DI NYK

Preambolo

Come giornalisti, cerchiamo la verità e ci sforziamo di presentare una visione responsabile ed equa del mondo. Il giornale è il nostro veicolo potente e ci sforziamo di affrontare il pubblico con rispetto.

Il nostro potere deve essere usato in modo responsabile. I nostri quaderni e macchine fotografiche sono biglietti per la vita delle persone, mondi sacri e istituzioni complesse.

Il nostro compito è di esaminare attentamente le attività degli altri come cani da guardia che sfidano l'autorità e danno voce ai senza voce. Le nostre azioni dovrebbero resistere a controlli altrettanto intensi. Dovremmo essere trasparenti.

Trasparenza è vinto attraverso l'accuratezza, la compassione, l'onestà intellettuale e una missione introspettiva per trasmettere visioni complete e contestuali del nostro mondo. Quando siamo trasparenti, conduciamo la nostra vita professionale come se tutti i nostri colleghi e i nostri lettori si guardassero alle spalle.

Il nostro obiettivo è iniziare e terminare ogni giorno con l'obbligo primario di conoscere il pubblico.

Con ogni cicatrice etica, minacciamo una relazione delicata con i lettori. Le violazioni etiche violano la fiducia acquisita duramente e distruggono la nostra credibilità.

Per comprendere e riflettere adeguatamente la comunità, dobbiamo viverci completamente e con tutto il cuore. La tensione costante di esigere una società migliore, pur vivendo in essa, è un obbligo di un giornalista appassionato e compassionevole. Dovremmo essere indipendenti, senza essere distaccati.

L'etica è il processo costante di esame e disegno di queste linee. È uno sforzo comune e dovremmo ritenerci reciprocamente responsabili nella protezione dei nostri valori. Questi valori devono venire attraverso una discussione con la nostra coscienza, i nostri colleghi e i nostri leader, sia per l'interesse pubblico che per la nostra formazione professionale.


NOVITÀ RACCOLTA: PRECISIONE, FELICITÀ E SOURCING

Inchiodare le nostre storie può essere semplice come telefonare a tre persone - o estenuante come passare mesi a scalpellare via il non essenziale, la voce, le aringhe rosse.

Il nostro obiettivo è fornire i fatti con precisione e contesto.

Crediamo nell'ottenere non solo entrambe le parti, ma "tutte" le parti.

Le migliori storie sono di provenienza multipla. I fatti sono controllati tre volte. I problemi sono bilanciati con diverse opinioni e fonti.

Sono semplicemente il più completo possibile.

Fonti anonime

NYK Daily si aspetta che le informazioni nelle sue pagine vengano accuratamente attribuite. Le fonti anonime sono l'ultima risorsa. Nell'interesse pubblico, tuttavia, l'approvvigionamento anonimo può essere uno strumento vitale per esporre verità nascoste proteggendo al contempo coloro che potrebbero essere danneggiati per averle denunciate.

L'uso di fonti anonime o riservate in una storia deve essere approvato dal Managing Editor / Notizie o dall'editore. I giornalisti devono essere in grado di caratterizzare l'accessibilità della fonte alle informazioni e la credibilità della fonte e ci si aspetta che divulghino l'autore della fonte agli editori.

Nel garantire la riservatezza, il giornalista deve raggiungere una chiara comprensione con la fonte, dopo aver consultato un editore, su come le informazioni e l'attribuzione saranno presentate nella storia. Bisogna fare attenzione quando si usano termini con fonti come "off the record", "non per attribuzione" e "background". Persone diverse possono avere una diversa comprensione di questi termini. I giornalisti dovrebbero essere specifici delle fonti e dovrebbero spiegare chiaramente agli editori come la fonte ritiene che le informazioni saranno caratterizzate.

Prima di utilizzare una fonte anonima, si dovrebbe dare grande importanza al fatto che le informazioni sulla fonte possano o debbano essere giustificate da altre fonti. Dovremmo chiederci se le informazioni della fonte servono a un'agenda personale che prevale sul maggiore interesse pubblico.

Dovremmo divulgare ai lettori le nostre tecniche di approvvigionamento quando scriviamo storie senza stili di attribuzione tradizionali.

Quando viene utilizzata una fonte anonima, un motivo, se possibile, dovrebbe essere citato nella storia per proteggere l'identità della fonte (paura della perdita di lavoro, paura della sicurezza, ecc.).

L'approvvigionamento anonimo utilizzato nei progetti narrativi deve basarsi su interviste a più fonti con conoscenza diretta dei dettagli. Questa tecnica dovrebbe essere chiaramente spiegata nel pacchetto della trama, come nella nota di un editore.

Le relazioni con le fonti sono trame sacre. Bisogna fare attenzione per evitare frasi che potrebbero inavvertitamente identificare una fonte confidenziale. I giornalisti dovrebbero raggiungere intese con fonti su chi e quante persone avranno conoscenza delle informazioni riservate. In alcune situazioni, potrebbe essere sufficiente informare una fonte che la sua identità sarà "protetta da NYK Daily".

Su alcune storie, gli editori potrebbero chiedere ai giornalisti di discutere con fonti riservate quale sarebbe la reazione della fonte se un tribunale ordina al giornale e / o al giornalista di divulgare la sua fonte di informazioni. La volontà della fonte di essere identificata pubblicamente e attestare le informazioni fornite potrebbe determinare la pubblicazione di determinate informazioni sensibili.

Un accordo per proteggere l'identità di una fonte crea un accordo sia con il reporter che con The Post. L'accordo dovrebbe essere basato sulla comprensione che la fonte è onesta. Dovremmo dire alla fonte che se lui / lei è disonesto con noi, la promessa di protezione dell'identità sarà annullata. In altre parole, “NYK Daily ti proteggerà. Ma se mi menti, quella promessa di riservatezza è nulla ”.

Relazioni personali

Fondamentalmente, la politica etica del NYK Daily tenta di eliminare i conflitti di interesse e persino la comparsa di conflitti di interesse. Il motore di tale politica è l'onestà, la piena divulgazione e la volontà di discutere le questioni che sorgono.

Il NYK Daily riconosce che i membri dello staff sono di alto livello e riconosce che lo stesso standard non può governare la vita di coniugi, persone care, amici intimi o soci.

Alcune linee guida:

  • I membri dello staff non devono scrivere, fotografare, illustrare o esprimere giudizi di notizie su familiari, amici o collaboratori stretti. Le colonne o la storia di uno scrittore raccontata in prima persona sarebbero un'eccezione evidente.
  • I membri del personale devono informare un capo dipartimento in merito ad amicizie o relazioni che potrebbero costituire un conflitto di interessi. L'intento non è di limitare la vita personale di un dipendente ma di risolvere potenziali conflitti.
  • In caso di dubbio - e ogniqualvolta sorgano situazioni - consultare un capo dipartimento.

Honoraria e impegni parlanti

Il NYK Daily incoraggia i membri dello staff a fare apparizioni pubbliche, ma si prega di seguire queste linee guida:

  • I redattori senior devono essere consultati prima di accettare impegni legati al proprio ruolo di dipendente Post; questo include apparizioni televisive e radiofoniche. Quando i membri del personale sono clienti abituali di interviste o dibattiti o sono regolarmente chiamati dai media, l'approvazione caso per caso non è necessaria una volta che il supervisore ha dato l'approvazione iniziale.
  • I membri dello staff non devono divulgare informazioni che metterebbero il NYK Daily in una posizione di svantaggio competitivo. In altre parole, non raccogliere la carta.
  • I membri dello staff devono essere etichettati come impiegati Post quando le apparenze sono collegate al tuo ruolo di dipendente NYK Daily. I giornalisti dovrebbero aderire alla stessa imparzialità della stampa, mentre un editorialista o un redattore editoriale possono esprimere opinioni.
  • I membri del personale non devono accettare compensi da associazioni di lobbismo, gruppi industriali, agenzie o enti governativi coperti dal NYK Daily. I membri del personale possono accettare pagamenti da università e altre organizzazioni no profit organizzazioni a meno che il dipendente non copra queste organizzazioni.
  • Evita le organizzazioni che potrebbero creare conflitti di interesse. I dipendenti possono parlare ai gruppi che coprono se spiegano il lavoro svolto o presentano analisi.
  • Gli autori delle pagine di opinione sono autorizzati a parlare con i gruppi di cui scrivono per spiegare la posizione del NYK Daily o la propria.

Lavoro freelance

Nessun lavoro freelance può essere svolto per i media in diretta concorrenza con il NYK Daily. I dipendenti devono divulgare in anticipo tutto il lavoro di freelance a un senior editor in modo che possa essere determinato se il lavoro è percepito dal management in diretta concorrenza con il NYK Daily. Un principio guida: nessun lavoro freelance retribuito o non retribuito dovrebbe raccogliere il NYK Daily.

Contratti di libri e altri progetti

I dipendenti del NYK Daily non devono partecipare a progetti, compresi progetti di siti Web, libri e sceneggiature per la televisione e il cinema, che li intrattengano in una relazione d'affari con chiunque o con qualsiasi entità coperta.

I progetti su qualcosa o qualcuno che i dipendenti hanno trattato in passato possono essere accettabili, ma dovrebbero essere discussi in anticipo con il Managing Editor / News o l'Editor per identificare potenziali conflitti.

Se l'argomento riguarda l'incarico di lavoro del dipendente del NYK Daily sul giornale, le informazioni di "accumulo" ottenute durante il lavoro per il NYK Daily - in altre parole, salvarle per il libro - non sono consentite.

Ci sono momenti in cui standard di attribuzione più restrittivi sul giornale e persino il passare del tempo potrebbero consentire a un autore di fornire informazioni e raccontare storie che non erano nel NYK Daily.

Tutte le offerte di libri, i progetti web o di altri media devono essere discussi in anticipo con il Managing Editor / News o l'Editor. Senza permesso di gestione, nessun dipendente deve impegnarsi in un progetto che sfrutti la sua connessione con il NYK Daily

Infine, se le trattative per libri o sceneggiature coinvolgono un argomento completamente al di fuori dell'incarico del NYK Daily dell'autore, sia esso di fiction o di saggistica, si ritiene che gli autori rappresentino se stessi - e non il giornale - in apparizioni personali o interviste con i media legate al progetto.

Implementazione

Lo scopo di questa politica etica è proteggere la credibilità del NYK Daily. Le domande sulla politica o sulla sua applicazione a una particolare circostanza devono essere discusse con un supervisore. La divulgazione e la discussione sono fondamentali per l'etica della redazione.

La disciplina o il discarico dei dipendenti ai sensi del Codice Etico devono essere motivati.