Il governo del Regno Unito in trattative con i ribelli sulla legge sulla violazione del trattato Brexit

Il primo ministro britannico Boris Johnson parla durante una conferenza stampa virtuale sulla situazione in corso con la malattia da coronavirus (COVID-19), a Downing Street, Londra, Gran Bretagna

Il governo del primo ministro Boris Johnson ha avuto colloqui con i ribelli del suo partito sul progetto di legge sul mercato interno, che secondo l'Unione europea potrebbe affondare i colloqui sulla Brexit violando il trattato di divorzio.

Alla domanda se fosse stato coinvolto in negoziati con Bob Neill, un parlamentare conservatore, il segretario alla giustizia Robert Buckland ha detto: "Ci sono molte discussioni in corso con tutti i parlamentari di tutte le parti del dibattito, non solo Bob Neill".

"Vogliamo far passare questo disegno di legge, vogliamo assicurarci di essere pronti per eventuali disaccordi o controversie che potrebbero sorgere se non otteniamo un accordo in seno alla commissione mista", ha detto. "Per me, voglio solo sistemare la Brexit."

Ne è valsa la pena leggere? Facci sapere.