Trump dice che il vaccino contro il coronavirus potrebbe essere a settimane di distanza: il municipio di ABC News

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto martedì che un vaccino contro il coronavirus mortale potrebbe essere tra tre o quattro settimane.

Trump, parlando in un municipio ospitato da ABC News a Philadelphia, ha difeso la sua gestione della crisi del coronavirus e ha affermato che un vaccino potrebbe essere pronto per la distribuzione prima delle elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre.

"Siamo molto vicini ad avere un vaccino", ha detto. “Se vuoi sapere la verità, la precedente amministrazione avrebbe impiegato forse anni per avere un vaccino a causa della FDA e di tutte le approvazioni. E siamo a poche settimane dall'ottenerlo ... Potrebbero essere tre settimane, quattro settimane. "

All'inizio di questo mese, il principale esperto di malattie infettive degli Stati Uniti, il dottor Anthony Fauci, ha detto alla CNN che la maggior parte degli esperti ritiene che un vaccino sarà pronto entro novembre o dicembre. "È concepibile che tu possa averlo entro ottobre, anche se non credo che sia probabile." Altri esperti affermano che un vaccino scientificamente credibile non sarà disponibile fino all'inizio del 2021.

Trump si è innervosito per le domande difficili degli elettori non impegnati e del conduttore di ABC News George Stephanopoulos durante la riunione del municipio, sostenendo che la sua decisione di imporre divieti di viaggio alla Cina e all'Europa aveva salvato migliaia, se non milioni, di vite.

Ha anche difeso gli americani che hanno evitato le maschere per il viso e le linee guida per il distanziamento sociale, e ha affermato che persino esperti come Fauci hanno cambiato le loro opinioni su quelle pratiche durante la crisi.

Trump ha affrontato critiche per aver organizzato eventi elettorali su larga scala in Nevada e in altri stati, eventi che il suo consigliere Fauci ha descritto come "assolutamente" rischiosi.

Il suo sfidante democratico, l'ex vice presidente Joe Biden, la scorsa settimana ha accusato Trump di "abbandono" del dovere nell'affrontare la pandemia, che è costata milioni di posti di lavoro.

Gli Stati Uniti hanno segnalato quasi 6.6 milioni di casi di COVID-19, la malattia causata dal virus, il numero più alto al mondo e quasi 195,000 decessi. Ciò rappresenta il 20% dei casi in tutto il mondo, sebbene gli Stati Uniti abbiano solo il 4% della popolazione mondiale.

Trump ha detto che gli Stati Uniti hanno avuto un numero di casi perché hanno fatto più test rispetto ad altri paesi.

Ha anche ripetuto la sua affermazione dall'inizio della pandemia secondo cui il virus sarebbe scomparso da solo e ha negato di aver sottostimato la minaccia della malattia quando gli è stato chiesto da un membro del pubblico perché avrebbe "minimizzato una pandemia che è nota per danneggiare in modo sproporzionato le famiglie a basso reddito e comunità minoritarie ".

“Sì, beh, non l'ho minimizzato. In realtà, in molti modi, l'ho interpretato al massimo, in termini di azione. La mia azione è stata molto forte ", ha detto il presidente repubblicano, che chiede la rielezione il 3 novembre.

Trump ha anche provocato la presa in giro su Twitter quando ha parlato di "mentalità da gregge" invece di "immunità di gregge", una forma di protezione indiretta dalle malattie infettive che si verifica quando un numero sufficiente di persone è diventato immune attraverso vaccinazioni o infezioni precedenti.

"Andrebbe via senza il vaccino ... ma andrà via molto più velocemente con esso", ha detto. "Svilupperai una mentalità da branco."

Ne è valsa la pena leggere? Facci sapere.