Le concessioni di opzioni del CEO di Kodak non hanno violato le politiche interne, afferma lo studio legale

Un lavoratore pulisce uno stand Kodak al Las Vegas Convention Center in preparazione per il CES 2019 di Las Vegas, Nevada, USA

Le transazioni in titoli effettuate dall'amministratore delegato di Eastman Kodak Co KODK.N Jim Continenza nel periodo in cui il produttore di attrezzature fotografiche ha appreso che poteva ricevere un prestito governativo di 765 milioni di dollari non violava le politiche interne, ha detto uno studio legale assunto dal consiglio di amministrazione dell'azienda.

Tuttavia, un'indagine ha rilevato "lacune" nei processi di insider trading di Kodak in cui alcuni individui non erano inclusi negli elenchi di insider, ha detto Akin Gump Strauss Hauer & Feld LLP in un rapporto a un comitato speciale di amministratori indipendenti al consiglio di Kodak.

Il consulente legale di Kodak è stato trovato sopraffatto e in esecuzione su politiche obsolete, con il risultato che i membri del consiglio non sono stati pienamente informati sulle politiche interne pertinenti in materia di concessione di opzioni, ha affermato lo studio legale.

Il mese scorso, il governo degli Stati Uniti ha sospeso il prestito a Kodak per la produzione di ingredienti farmaceutici nei suoi stabilimenti statunitensi, a causa delle preoccupazioni per la concessione da parte della società di opzioni per 1.75 milioni di azioni alla Continenza e di altre transazioni in titoli effettuate da dirigenti.

Le prime notizie sul prestito avevano spinto le azioni al rialzo del 1000%, generando una manna per i dirigenti, alcuni dei quali avevano ricevuto opzioni il giorno prima.

I legislatori statunitensi hanno citato "serie preoccupazioni" sulle transazioni e hanno chiesto alla Securities and Exchange Commission di indagare sulle circostanze che circondano la questione.

"È chiaro dai risultati della revisione che dobbiamo agire per rafforzare le nostre pratiche, politiche e procedure", ha detto Continenza martedì. (bit.ly/2FBbQPT)

Akin ha detto che Continenza e il membro del consiglio Philippe Katz hanno ottenuto l'autorizzazione al commercio dal General Counsel di Kodak, che aveva concluso che era appropriato poiché il processo di richiesta di prestito della società era in una fase "altamente incerta".

Ne è valsa la pena leggere? Facci sapere.