L'imprenditore italiano Luca Missaglia ha rischiato tutto per inseguire i suoi sogni e non si è fermato davanti a nulla per renderli realtà

Anche per tutto l'amore duro che il padre di Luca Missaglia gli ha mostrato a suo figlio, Luca dice ancora che suo padre era il suo più grande mentore e lo è ancora oggi. Indipendentemente da quanto fosse duro con lui in quel momento, suo padre ha sempre trovato un modo per farlo andare nella giusta direzione per il successo. Quando lasciò il college per perseguire i suoi sogni a Londra, il padre di Luca sembrava estremamente deluso. Ma il giorno successivo, suo padre gli lasciò un biglietto di sola andata per Londra e disse "segui i tuoi sogni, questa è la tua occasione per brillare".

E brillare lo ha fatto. Luca ha iniziato con un umile inizio, lavorando in una caffetteria producendo bevande per i clienti. Sebbene fosse un lavoro poco retribuito, ha permesso a Luca di innamorarsi davvero dell'arte di mescolare bevande e di stare con persone che apprezzavano il suo lavoro. Ha fatto così bene in questo lavoro che è stato riconosciuto da un duo di ristoratori noto come Hart Brothers, e hanno perso poco tempo offrendogli un lavoro che gestiva l'intera operazione di un ristorante e club a Londra.

Anche se aveva poca esperienza nel campo degli affari e del back-end della vita notturna, non gli ci volle molto per fare il suo passo. Durante la gestione del business, le sue capacità di mixology sono cresciute in modo esponenziale. Ha vinto due concorsi di cocktail nel 2013 e nel 2014 e il suo marchio ha continuato a crescere man mano che ha ottenuto maggiore riconoscimento a Londra.

Tra il 2014 e il 2017, Luca ha ottenuto più riconoscimenti in concorsi di cocktail ed è stato persino riconosciuto come membro di Code Hospitality 30 under 30 nel 2016. Come abbandono del college, spettava a Luca seguire i consigli di suo padre e seguire i suoi sogni. Non aveva nessun altro che se stesso a guidarlo e realizzarlo, ed era a Londra con zero capacità di lingua inglese come nativo italiano. Anche con tutte le probabilità contro di lui, è comunque andato e lo ha fatto accadere.

Durante il periodo universitario, un professore gli ha chiesto perché fosse al college. Luca ha risposto che voleva fare l'imprenditore, al che il professore gli ha detto: "Se vuoi essere un imprenditore non dovresti essere qui, gli imprenditori sono là fuori a fare affari non mi ascoltano!" Proprio come ogni imprenditore di successo, Luca non ha perso tempo ad agire. Lasciò il college, inseguì i suoi sogni e trovò il successo. Non ha trovato scuse, l'ha fatto accadere per se stesso e ora raccoglie i benefici come musicista di fama mondiale e personalità di nightclub.

Ne è valsa la pena leggere? Facci sapere.