Dai caffè ai dentisti, sollievo per la sentenza sull'assicurazione contro il coronavirus britannico

Murray Pulman dice che è duro come vengono, ma le battaglie con il suo assicuratore lo hanno lasciato vicino alle lacrime dopo che un blocco del coronavirus ha costretto il suo caffè a conduzione familiare The Posh Partridge a chiudere.

Martedì Pulman si considerava uno dei fortunati, tuttavia, dopo che un giudizio in un caso di prova a Londra contro otto compagnie assicurative, tra cui il suo assicuratore QBE QBE.AX, ha mantenuto la promessa di un pagamento sulla sua politica di interruzione dell'attività.

È tra le centinaia di migliaia di piccole imprese britanniche, per lo più, in attesa di sapere se il loro assicuratore pagherà imminente o se le terrà sospese mentre fanno appello.

"Questo mi ha portato vicino al limite", ci ha detto Pulman per telefono da Dorchester, nel sud-ovest dell'Inghilterra, dove il caffè ha riaperto il 4 luglio dopo la sua chiusura a fine marzo.

QBE non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Il caffè, che il 56enne ha aperto con la figlia di 29 anni Emily quattro anni fa, ora funziona a velocità dimezzata per consentire l'allontanamento sociale per prevenire la diffusione del COVID-19.

"Sarò pagato un giorno ... (ma) mi aspetto che mi rendano conto che devono dimostrare questo e provare quello, dimostrare l'altro", ha detto.

Il Posh Partridge è stato redditizio sin dall'inizio, afferma Pulman, che ha pagato alla QBE circa 1,350 sterline ($ 1,736) all'anno per una polizza assicurativa per l'interruzione dell'attività.

I termini della politica QBE dicevano che sarebbe stato vantaggioso se i locali fossero stati chiusi da un'autorità locale a seguito di un'epidemia di una malattia umana contagiosa entro un raggio di 25 miglia (40 km).

Ma quando la pandemia di coronavirus ha colpito e il caffè è stato costretto a chiudere, QBE gli ha detto che non aveva alcuna pretesa valida.

La sentenza dell'Alta Corte significa che Pulman potrebbe qualificarsi per un pagamento, in attesa di qualsiasi appello, anche se probabilmente continuerà a fare affidamento su incassi volatili, che un giorno sono scesi a partire da 22 sterline ($ 28), fintanto che la pandemia di coronavirus persiste.

"L'assicuratore ci ha completamente abbandonato e ha cercato di mitigare le loro perdite a zero", ha detto.

"Questo giudizio non lo farà andare via."

Anche il dentista Laith Abbas ha ottenuto un brusco no da QBE quando ha cercato di affermare come il blocco imposto dal governo a marzo ha chiuso il suo intervento chirurgico a nord di Londra.

Quando ha scoperto che la sua polizza non era stata pagata, ha guidato un gruppo di campagna di 2,000 studi dentistici con politiche di interruzione dell'attività per cercare un risarcimento.

Abbas ha detto che il giudizio di martedì ha dato speranza ai suoi membri.

"Molti dentisti hanno sofferto di blocco e non c'è luce nel tunnel con una potenziale seconda ondata", ha aggiunto.

"L'assicurazione per l'interruzione dell'attività è potenzialmente l'unica cosa che può mantenere a galla gli studi dentistici".

Ne è valsa la pena leggere? Facci sapere.