L'industria musicale chiede Black Out martedì tra disordini

Taylor Swift è tra i musicisti che hanno parlato dopo la morte di George Floyd e le proteste in tutto il mondo.

L'industria musicale sta pianificando di spegnere la musica e tenere un giorno per riflettere e attuare il cambiamento in risposta alla morte di George Floyd e alle uccisioni di altri neri.

Diverse case discografiche di alto livello hanno organizzato Black Out Martedì mentre violente proteste scoppiate in tutto il mondo scatenate dalla morte di Floyd e dalle uccisioni di Ahmaud Arbery e Breonna Taylor. MTV e BET si sono oscurati per otto minuti e 46 secondi a sostegno di Black Lives Matter e dell'ingiustizia razziale. Le compagnie di musica dal vivo Live Nation e TikTok, così come la Recording Academy, hanno pubblicato sui social media che intendevano supportare e sostenere la comunità nera.

"Martedì 2 giugno, la Columbia Records osserverà" Black Out Tuesday ", ha dichiarato l'etichetta Sony di Beyoncé, Bob Dylan, Adele e John Legend in una nota. “Questo non è un giorno libero. Invece, questo è un giorno per riflettere e capire i modi per andare avanti nella solidarietà. "

"Continuiamo a stare con la comunità nera, il nostro staff, artisti e colleghi nel settore della musica", ha continuato la società. "Forse senza musica, possiamo davvero ascoltare."

Altri che si sono uniti a Black Out Martedì includono le impronte Sony RCA Records ed Epic Records; le divisioni Universal Music Group Republic Records, Def Jam, UMG Nashville, Capitol Records e Island Records; e il Warner Music Group imprime Atlantic e Warner Records. Hanno anche firmato etichette più piccole e indipendenti, nonché case editrici musicali e società di gestione.

La Interscope Geffen della A&M Records della UMG ha affermato che oltre a unirsi al Black Out Tuesday, l'etichetta che ospita Lady Gaga, Kendrick Lamar e Billie Eilish non pubblicherà musica questa settimana - la prima etichetta a farlo.

"Invece, l'IGA contribuirà alle organizzazioni che aiutano a salvare i manifestanti che esercitano il loro diritto di riunirsi pacificamente, aiutano gli avvocati che lavorano per il cambiamento sistemico e forniscono assistenza alle organizzazioni benefiche incentrate sulla creazione di empowerment economico nella comunità nera", si legge nella sua dichiarazione.

IGA ha posticipato le nuove uscite musicali MGK, 6lack, Dylan, Jessie Ware, Smokepurp, Lil Mosey, Billy Raffoul, Max Leone e altre in coordinazione con i loro partner Alamo, LVRN, The Darkroom, Bad Boy e altro.

Musicisti tra cui Rihanna, Beyoncé, Taylor Swift, Lil Nas X, Demi Lovato, Post Malone e Harry Styles hanno parlato sui social media dopo la morte di Floyd e le rivolte in tutto il mondo. Alcuni musicisti sono stati avvistati a fianco di folle di manifestanti durante il fine settimana, tra cui Ariana Grande, J. Cole, Jamie Foxx, Chance the Rapper, Kehlani, Miguel, Tinashe, Lil Yachty e Halsey, che hanno dichiarato di essere stata colpita con una pallina e una conchiglia a Los Angeles.

LL Cool J si è rivolto alla musica per mostrare il suo sdegno e la sua passione, pubblicando un lungo rap sui social media. "Per 400 anni hai avuto le tue ginocchia sul collo, un giardino del male senza semi di rispetto", ha rappato. "Nello specchio degli Stati Uniti tutto ciò che vede è il rimpianto, invece di lasciare che il sangue viva, implorano il sangue."

Jay-Z ha rilasciato una dichiarazione domenica scorsa chiedendo al Procuratore Generale del Minnesota Keith Ellison di perseguire i responsabili dell'omicidio di Floyd, un uomo di colore ammanettato che chiedeva aria mentre un ufficiale di polizia bianco gli premeva un ginocchio sul collo.

“Io, insieme a un intero paese in sofferenza, chiedo a AG Ellison di fare la cosa giusta e perseguire tutti i responsabili dell'omicidio di George Floyd nella misura massima consentita dalla legge. Questo è solo un primo passo. Sono più determinato a lottare per la giustizia di qualsiasi lotta possano avere i miei aspiranti oppressori ", ha detto Jay-Z. “Prego che ogni politico, pubblico ministero e funzionario del Paese abbia il coraggio di fare ciò che è giusto. Abbi il coraggio di guardarci come umani, padri, fratelli, sorelle e madri che soffrono e guardarti. "

Le tensioni razziali stavano aumentando anche dopo che due uomini bianchi sono stati arrestati a maggio nel mese di febbraio, uccidendo il jogger nero Arbery in Georgia, e dopo Louisville, Kentucky, la polizia ha sparato a morte a Taylor nella sua casa a marzo.

Venerdì, il duo R&B Chloe x Halle avrebbe dovuto pubblicare il loro secondo album, "Ungodly Hour". Lunedì hanno detto all'AP che pubblicherà l'album altre volte. I cantanti hanno anche pubblicato una cover del classico inno per i diritti civili e la canzone di protesta “We Shall Overcome” su Instagram, sperando di offrire al mondo un po 'di energia positiva.

“Questa settimana è stata molto pesante per tutti noi. Abbiamo cercato di non capire perché non c'è modo di capire i terribili omicidi - abbiamo solo cuori pesanti questa settimana e stiamo solo cercando di fare tutto il possibile per pregare e sollevarci a vicenda con le nostre voci ", ha detto Halle in un'intervista con The Associated Press venerdì.

"Con tutto quello che succedeva, ci sentivamo come se la musica potesse essere molto salutare, perché è stato così per noi nel tenerci sani di mente in questo periodo", ha aggiunto Chloe. Per quanto abbiamo potuto, volevamo solo condividere il nostro dono della canzone per sollevare gli spiriti anche solo per pochi secondi. "

Ne è valsa la pena leggere? Facci sapere.